Motivare, conoscere, sviluppare

 

In questo articolo è nostra intenzione presentarvi uno dei tanti aspetti legati alla gestione dei collaboratori. In particolare vorremmo trattare di tre verbi fondamentali in questo senso: motivare, valutare e far crescere.

 

Motivare e, più in generale, la motivazione passano attraverso i bisogni di ciascuno di noi: se il mio bisogno è di natura economica, è probabile che il mio salario sia la base della mia motivazione al lavoro: se le mie necessità, invece, sono di riconoscimento sociale, allora il tema salariale potrebbe non essere quello vincente, oppure non sufficiente.

Ogni persona, al lavoro, si aspetta di essere misurata in maniera imparziale e obiettiva; vogliamo essere, infatti, riconosciuti per ciò che siamo e per ciò che facciamo e per questo siamo disposti ad impegnarci. Diviene, pertanto, importante riconoscere attraverso quali strumenti mantenere traccia delle valutazioni che assegniamo ai nostri collaboratori e soprattutto in relazione a quali parametri questo avviene: le metriche risultano quindi fondamentali per operare correttamente all’interno dei giusti processi di misurazione dei risultati dei collaboratori.

Infine, i momenti di delega sono tra le possibilità più efficaci che noi abbiamo per consentire una reale crescita e un evidente sviluppo di carriera delle nostre persone.

Impegnandoci nel far apprendere, alimentiamo un circolo virtuoso di pensiero e azione, che si possono tramutare in comportamenti organizzativi efficaci; responsabilizzare qualcuno significa consentirgli di comprendere non solo che cosa sta facendo, ma anche perché. Il senso del lavoro di ciascuno si arricchisce quando ogni persona ne prende consapevolezza, quando riceve le giuste indicazioni, quando si può muovere in autonomia.

La gestione dei collaboratori passa molto attraverso i nostri stili di leadership, come potete ben immaginare: essere dei leader capaci di governare team e persone rimane una delle tematiche di maggior complessità all’interno delle nostre organizzazioni.


 

 

Condividi l’articolo

Privacy Policy | Cookie Policy