Miracle e Will Hunting cosa c’entrano?

 

 

Cari Lettori!

In questo breve articolo vogliamo portarvi nuovamente un esempio (in questo caso due) di film da cui possiamo davvero apprendere molto. Vi porteremo infatti nel mondo di Miracle e di Will Hunting – Genio Ribelle per mostrarvi alcune sfaccettature molto importanti della capacità di gestione dei collaboratori.

In questa occasione vorremmo suggerirvi un paio di spezzoni tratti da film che possono rendere ancora più chiaro il tema: Miracle (Gavin O’Connor, 2004) e Will Hunting – Genio Ribelle (Good Will Hunting, Gus Van Sant, 1997).

 

I DUE ESEMPI

Nel primo caso emerge forte il tema della motivazione, così come definito anche nel modello di riferimento di Beinvalyou: “mobilitare le energie delle persone con le quali si lavora, tenendo conto delle loro caratteristiche per orientarle all’azione voluta”.

Nel film Miracle, sentendo parlare Herb Brooks possiamo capire l’impegno che sta richiedendo ai propri giocatori, ma al contempo percepire come tenda a suscitare in loro una certa reazione alla paura di non riuscire, infondendo loro il desiderio di vincere.

Brooks non fa semplicemente un discorso che li faccia vibrare, non parla solo alla loro pancia: Herb Brooks organizza una comunicazione breve e intensa, che sappia intercettare energie sopite e le sappia risvegliare. Lo fa dialogando idealmente con ognuno di loro, affinchè sappiano di poter davvero ambire al loro obiettivo.

In Will Hunting – Genio Ribelle invece possiamo notare come venga utilizzato una sorta di metatema della gestione dei collaboratori, ovvero il feedback.

Il feedback, o comunicazione di ritorno, è quello strumento che ci consente di restituire l’elaborazione delle informazioni a chi ce le ha fornite, ed è uno dei momenti topici dei processi di Assessment.

Nel film, lo psicologo Sean McGuire si trova a restituire a Will ciò che ha elaborato, e lo fa andando oltre i semplici contenuti di una discussione, al fine di attivare un percorso di maturazione e di accettazione delle tematiche che limitano Will.
In questo caso stiamo parlando della gestione di un processo di consapevolezza, la quale può rendere decisamente più potenti le prassi di governo delle persone.

E voi, cosa ne pensate? Avete in mente altri film che possono andare a rappresentare l’uso di questa capacità? Scrivetecelo!

 

 

 

Condividi l’articolo

Privacy Policy | Cookie Policy