La tecnica del feedback sandwich

 

Per alcuni un modo per "indorare la pillola" da usare con cautela, per altri una tecnica molto utile per far comprendere la parte costruttiva del feedback: oggi scopriamo la tecnica del feedback sandwich.


FEEDBACK SANDWICH: COS'É E COME FUNZIONA

Il Feedback sandwich è una tecnica che consiste nell'immaginare il feedback che stai per dare come un panino composto da 3 strati
Ognuno degli strati rappresenta una tipologia di messaggio, proprio come ogni strato di un panino è dato da un elemento diverso: da qui il riferimento a sandwich, o feedback a panino.

La tecnica del feedback sandwich viene utilizzata quando vi è la necessità di dare un feedback negativo, o comunque condividere dei giudizi non del tutto positivi rispetto alla performance di una persona: lo strato centrale del nostro panino infatti rappresenta il riferimento a ciò che non ha funzionato o dev'essere migliorato, che metaforicamente viene arricchito e presentato insieme a riferimenti positivi per fare in modo che il confronto non venga percepito unicamente come un momento di critica.

Senza la nota più dolce infatti il nostro feedback rischia di non essere digerito a dovere, e di restare indigesto: questo comprometterebbe la sua riuscita, poichè il destinatario farebbe fatica a cogliere lo spunto positivo che deve essere presente in qualsiasi feedback costruttivo per non trasformarsi in un attacco sterile.

 

COME SI COSTRUISCE IL FEEDBACK SANDWICH

Quali sono i 3 strati che non possono mancare nel nostro feedback?


Lo strato morbido del feedback

Innanzitutto è bene cominciare con una parte morbida: questa è rappresentata dalla fase introduttiva del feedback, che va ad aprire e mettere le basi per il confronto.
Proprio per questo è fondamentale partire da qualcosa di positivo, per predisporre l'interlocutore al meglio e assicurarsi che egli si ponga in una situazione di ascolto attivo.


Il nostro consiglio in questa fase è di non essere troppo generici perchè si richierebbe di sembrare vaghi e poco realistici; è invece importante riportare punti chiari e precisi, facendo magari riferimento a qualche esempio concreto e indicando la motivazione dell'apprezzamento.

La parte costruttiva del feedback

É la parte centrale e più delicata, perchè rappresenta l'area di miglioramento, il vero e proprio giudizio.
L'obiettivo di questro strato è, come nei migliori panini, quello di dare sapore al nostro piatto: i complimenti sono infatti sempre molto apprezzati, ma difficilmente ti mostrano come puoi arrivare a fare ancora di più.
Per questo è importante indicare al nostro interlocutore cosa potrebbe fare per migliorare, e soprattutto come: l'obiettivo è quello di guidare la persona nel suo sviluppo con pochi ma chiari suggerimenti, senza appesantire troppo il nostro momento di confronto.

Questo è centrale soprattutto nei feedback dati in ambito lavorativo, perchè in questa fase il manager deve emergere come vero e proprio leader capace di guidare la crescita della sua squadra.

 

La fase conclusiva del feedback

Dopo aver condiviso la parte più critica del nostro feedback è bene concludere con un'altra parte morbida, ovvero con un messaggio di positività e speranza.
É infatti questo il momento per aiutare l'altra persona ad aprire la sua visione e capire come i suggerimenti appena dati facciano parte di un piano per raggiungere gli obiettivi prefissati e crescere. Molto spesso infatti il feedback, soprattutto nella sua parte più critica, viene percepito come un qualcosa di personale, e viene a mancare la visione prospettica.

Questo strato, metaforicamente parlando, farà sì che il nostro contenuto più gustoso non vada perso, e aiuterà anzi a cogliere l'importanza degli spunti ricevuti. Ha inoltre il compito di concludere il confronto con una nota positiva, per evitare che gli interlocutori si lascino con l'amaro in bocca.

QUANDO UTILIZZARE IL FEEDBACK SANDWICH

Il modello del sandwich viene usato in tantissimi ambiti. 

Questa tecnica è diventata famosa non solo in ambito di restituzione di un feedback, sia in ambito lavorativo che privato, ma anche in molte altre discipline, tra tutte in area vendita e comunicazione

 


Per approfondire questo strumento non perderti la nostra infografica dedicata, e continua a seguire la nostra rubrica #Questionedifeedback!

 

Scarica l'infografica

Condividi l’articolo

Aegis Srl – società soggetta all’ attività di direzione e coordinamento di Aegis HCG s.r.l.
Privacy Policy | Cookie Policy | Whistleblowing